Cass. n. 21567/2019

Nel caso in cui il giudizio di primo grado si sia concluso con sentenza dichiarativa della cessazione della materia del contendere, la parte che in appello contesti il decisione del giudice per questioni di merito ha l’onere di censurare preliminarmente la pronunzia di cessazione della materia del contendere, deducendone la mancanza dei presupposti, essendole altrimenti precluso, per difetto di interesse, ogni altro motivo di impugnazione, essendo ormai divenuta definitiva la pronunzia di primo grado per difetto di impugnazione (v. Cass. 26 luglio 2010, n. 17497, in controversia analoga alla presente, la quale richiama ulteriore conforme giurisprudenza).