Articoli e Note a sentenza

Percorso:Home/Articoli e Note a sentenza

Invalidità e Indennità ai tempi del COVID-19: il regime di compatibilità e cumulabilità

di Francesca Messina  

La decretazione d’urgenza, conseguente allo stato di emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da corona virus o COVID-19, ha introdotto una serie di misure in favore delle lavoratrici e dei lavoratori, sia dipendenti che autonomi tra cui, ex multis, talune indennità a sostegno del reddito previste e disciplinate dagli artt. 27, 28, Leggi tutto…

14 Aprile 2020|

Il Collaboratore Fisso può essere giornalista in via esclusiva? La risposta alle Sezioni Unite.

La Suprema Corte di Cassazione è stata chiamata a pronunciarsi sulla possibilità che il giornalista inquadrato nella qualifica del Collaboratore Fisso, regolamentata dall’art. 2 del CCNLG, possa essere … (PDF – Nota 3177 e 14262 19).

LA QUESTIONE E’ STATA POI RISOLTA DALLE SS.UU. CON LA PRONUNCIA 1867/2020, CON IL SEGUENTE PRINCPIO: 

“In tema di rapporto Leggi tutto…

6 Giugno 2019|

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo

di Camilla Lisanti (Avvocato in Firenze)

1) I PRESUPPOSTI LEGITTIMANTI LA RISOLUZIONE DEL RAPPORTO PER GIUSTIFICATO MOTIVO OGGETTIVO.

Il licenziamento per giustificato motivo oggettivo (da ora, g.m.o.) si configura in presenza di “ragioni inerenti all’attività produttiva, all’organizzazione del lavoro e al regolare funzionamento di essa” (art. 3, L. n. 604/1966).

L’irrogazione del Leggi tutto…

21 Aprile 2019|

Gravidanza in costanza di preavviso? Il licenziamento non è nullo e si applica la disciplina dell’art. 2110 c.c. – Nota a Cass. 9268/2019

La sentenza in commento (n. 9268 del 3 aprile 2019) ha pronunciato in merito alla tutela esistente in caso di gravidanza insorta nella vigenza del periodo di preavviso e, quindi, successivamente all’intimazione del licenziamento.

La ricorrente, sul presupposto della sostanziale vigenza del rapporto di lavoro (in ragione della vigenza del periodo di preavviso lavorato) sosteneva la nullità Leggi tutto…

4 Aprile 2019|

Rimani aggiornato

Ricevi le pronunce della Corte nella tua casella email
ISCRIVITI
close-link