Con circolare n. 1 dell’11 marzo 2020, lo scrivente Ufficio ha provveduto a fornire al personale ispettivo indicazioni di carattere operativo in tema di inquadramento previdenziale.

Con specifico riferimento al settore agricolo, particolare attenzione è stata riservata, tra l’altro, ai verbali ispettivi di annullamento di rapporti di lavoro a seguito di diverso inquadramento aziendale, con conseguente inquadramento in altro settore. Nel richiamare le indicazioni fornite dall’INPS con la circolare n. 126/2009, è stata evidenziata la necessità, al fine di procedere all’eventuale diverso inquadramento dell’impresa agricola, di raccogliere prove circostanziate non solo in ordine al mancato esercizio dell’attività agricola ma soprattutto sulla differente natura dell’attività svolta dall’azienda; ciò al fine di consentire un “rafforzamento delle conclusioni ispettive sia rispetto al fatto in sé, sia rispetto alla sua decorrenza” …

Nota INL 23 – 8.5.2020